CASE COMACCHIO LIDI: vendite nei Lidi Ferraresi e Affitti

In barca da Ferrara a Porto Garibaldi

Un itinerario suggestivo passando per le Vallette Ostellato e Comacchio

In barca da Ferrara verso le Vallette di Ostellato e quindi Comacchio fino a d arrivare a Porto Garibaldi: questo itinerario è senza dubbio tra i più suggestivi.

Basta seguire il corso della corrente, verso il mare.
Al diciottesimo chilometro è situato il punto d'ormeggio di Fossalta, sulla sponda sinistra, poco visibile ma munito di un ottimo attracco con un fondale di centoventi centimetri.
Qui troverete la possibilità di fare rifornimento di prodotti alimentari freschi e genuini.

Più avanti ecco la località di Sabbioncello San Vittore con possibilità di attracco.
In questa località potrete approfittare per ristorarvi presso la trattoria della piazza e visitare la caratteristica Villa della Mensa (emergenza architettonica risalente al Cinquecento).

Si risale a bordo per proseguire verso la Conca di Valpagliaro.
A questo punto è bene precisare che tutte le conche sono gestite dalla Azienda Regionale di Navigazione.
Anche in questo tratto c'è la possibilità di fermarsi per un breve ristoro. La tappa successiva è fissata a Final di Rero, dove troverete l'attracco alla piarda, poco prima dei ponte a sinistra.
Anche in questo paese non mancano trattorie, ristoranti e pizzerie.

Successivamente si approda a Migliarino, con possibilità di  attracco presso la darsena.
Migliarino è un caratteristico centro storicoagreste, ricco di ville e torri, nonché dotato di servizi all'avanguardia.

Proseguendo oltre si arriva in località Fiscaglia, dove il fiume si biforca.
A questo punto dovrete seguire la destra verso Ostellato, con possibilità di attraccare presso le caratteristiche vallette gestite dalla società Sorgeva, che vi offre un ottimo ristorante e l'opportunità di praticare pesca sportiva, agriturismo, noleggio mountain-bike, passeggiate a cavallo, canoa, tiro con arco, birdwatching e noleggio house boats.

La tappa successiva è caratterizzata dalla conca di valle Lepri (Arni), presso la quale va segnalata la necropoli e l'abitato di Spina, peraltro non visibili, in quanto le campagne archeologiche hanno messo in luce tombe terragne ed abitazioni palafitticole prive dì caratteristiche architettoniche.

Nella città  lagunare esiste la possibilità di attraccare presso la darsena dei Cappuccini e di visitare la caratteristica città sull'acqua, passando in rassegna l'antico Santuario ed il Loggiato dei Cappuccini, il Duomo, la Loggia del Grano, la Torre dell'Orologio, l'emblematico Trepponti, il Ponte degli Sbirri, le antiche Chiese dei Rosario e del Carmine, il vecchio Ospedale e Palazzo Bellini.
Nel centro storico, ogni giorno, è possibile effettuare l'escursione gratuita in barca lungo i canali dei centro cittadino.
Da Comacchio al mare il tragitto è di circa quattro chilometri, attraverso il canale navigabile "Pallotta".

La distanza complessiva di questo itinerario è di circa sessanta chilometri e la velocità consentita è di dodici chilometri orari.
Per quanto concerne il distributore di carburanti potete trovarlo a Porto Garibaldi, antico centro rivierasco e sede di una delle più importanti marinerie dell'Adriatico.

Una volta arrivati a porto Garibaldi, niente di meglio che un bel giro per i sette Lidi.
La barca si può lasciare in Porto, oppure è possibile risalire il litorale verso nord così da arrivare A Goro. Anche qui si trova un porto attrezzato.
Lido degli Estensi rimane la meta migliore per lo shopping, con i suoi molteplici e bellissimi negozi, mentre la stessa Porto Garibaldi offre svariata scelta per quanto riguarda il pesce che, in particolar modo al mattino, arriva sulle banchine. Tantissime anche le pescherie.